Alpitour – Esito incontro 26/06/2012

Roma, 27 giugno 2012

Oggetto: esito incontro Alpitour Ministero Sviluppo Economico


si è tenuto ieri, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, l’incontro con Alpitour, già previsto.
L’azienda, come da impegni assunti nella precedente occasione, ha fornito una risposta rispetto alla richiesta di mantenere un significativo presidio a Cuneo.
Alpitour ha nuovamente confermato quanto già detto: il trasferimento avverrà in tempi brevi (entro metà luglio provvederà ad inviare le lettere di trasferimento), da metà settembre inizierà il trasferimento dei dipendenti di Torino nella nuova sede di Via Lugaro, per proseguire con i dipendenti di Cuneo da metà ottobre.
Per quanto attiene al mantenimento di un presidio a Cuneo, il Sindaco di Cuneo ha comunicato la disponibilità del comune a mettere a disposizione una struttura (ex caserma) di 1700 mq, alla cui ristrutturazione dovrà provvedere l’azienda in cambio di uso gratuito. Alpitour, però, ha comunicato che non intende investire in una nuova ristrutturazione, avendo sostenuto già i costi di quella di Via Lugaro.
Si è detta disponibile a mantenere circa 15 dipendenti che abbiano condizioni socialmente particolarmente difficili, a coprire orari disagiati: notturno e festivo, sollecitando l’avvio di un confronto complessivo su tutti gli aspetti del trasferimento.
Da parte nostra abbiamo sollecitato una soluzione precisa sulla questione del mantenimento di un presidio su Cuneo, risposta che però si è limitata a quanto detto sopra.
Il Ministero ha sollecitato le parti ad aprire una trattativa in tempi stretti, ed il confronto è stato aggiornato con scadenze precise.
Dato che la situazione è molto complessa, abbiamo calendarizzato i seguenti incontri con Alpitour, in sede sindacale: sabato 30 giugno, alle ore 09.30, per proseguire nei giorni 04, 05 e 06 giugno.
Il primo incontro si terrà presso la sede di Alpitour di Torino Lingotto.
Il 09 giugno saremo nuovamente convocati in sede Ministeriale, per ratificare u accordo o un mancato accordo, qualora non vi fossero le condizioni per una soluzione complessiva.
Si raccomanda la presenza gli incontri programmati.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi