Alpitour e Tivigest insieme per l’incoming

17/02/2005

    giovedì 17 febbraio 2005

    pagina 16

      Alpitour e Tivigest insieme per l’incoming

        Il gruppo Alpitour continua la sua strategia d’espansione e di crescita in ambito internazionale stringendo una partnership strategica con Tivigest vacanze, compagnia alberghiera molto attiva in Italia, per offrire ai grandi tour operator esteri l’opportunità e il vantaggio di poter dialogare con un unico partner, in un panorama italiano ancora molto frammentato. Questo accordo rappresenta, in realtà, solo il primo passo di una collaborazione che prevede, tra l’altro, l’avvio entro l’anno di una scuola esclusiva per operatori turistici e alberghieri.

          Alpitour e Tivigest promuoveranno nei diversi mercati internazionali strutture alberghiere di qualità di ben 13 regioni italiane. Il nuovo catalogo ´Vacanze in Italia 2005′, appena presentato alla Bit, è rivolto all’incoming estero e raccoglie in totale 43 hotel di charme e resort, sia con marchio Altamarea (compagnia alberghiera di proprietà di Alpitour) sia di Tivigest vacanze. L’offerta per i flussi turistici provenienti dall’estero conta complessivamente 20 mila posti letto e copre quattro tipologie di prodotto: ´incanti’, ´mare estate’, ´neve inverno’ e ´relax’.

            L’obiettivo è di unire quindi le forze al fine di far conoscere le bellezze della penisola secondo la migliore tradizione italiana dell’ospitalità, in un’ottica di rilancio su mercati esteri, compresa la Cina.

              ´L’unione fa la forza’, ha commentato Graziano Debellini, presidente di Tivigest vacanze (gruppo che ha fatturato, nel 2004, 65 milioni di euro), ´soprattutto in un mercato turistico come quello italiano che, pur con immense potenzialità, vive oggi un momento di ristagno e soffre della concorrenza sia dei paesi europei vicini sia delle nuove destinazioni internazionali’.

                Dal canto suo, Mauro Piccini, presidente del gruppo Alpitour, ha aggiunto che ´con un’offerta così articolata, contiamo di dare rinnovata forza all’immagine dell’Italia all’estero, raggiungendo nuovi promettenti segmenti di mercato e consolidando quelli già acquisiti. Con tale alleanza, siamo certi di garantire a viaggiatori e investitori esteri la certezza di un servizio professionale e creativo. Oltre alla scuola esclusiva per operatori turistici e alberghieri, siamo studiando un piano di sviluppo per nuovi insediamenti turistici in Italia’. (riproduzione riservata)