Ales, circolare Ipotesi Accordo e Verbale incontro 17/12/2012

Roma, 20 dicembre 2012

TESTO UNITARIO

il giorno 17 dicembre u.s., si è tenuto il programmato incontro con la Direzione di Ales S.p.A., per discutere su diversi argomenti tra cui la problematica dei tempi determinati ex Mirabilia che hanno avuto la prima proroga del contratto.
Nel corso del confronto, l’Amministratore Unico Dott. Giuseppe Proietti ha dichiarato l’impegno della Società a trasformare, alla prossima scadenza, il contratto a tempo indeterminato in analogia con quanto già avvenuto per gli altri lavoratori.
Per quel che concerne il rinnovo del contratto integrativo si è deciso di procedere con un accordo a stralcio, fermo restando la validità di tutti gli accordi già sottoscritti che si intendono richiamati e riconfermati per le parti non modificate.
Sul tema delle relazioni sindacali, in considerazione del nuovo assetto di Ales, bisognerà ridefinire la composizione delle Rsa unitamente all’entità ed alle modalità di utilizzo dei permessi sindacali da utilizzare per il coordinamento nazionale aziendale.
A tal fine, le parti hanno deciso di incontrarsi entro e non oltre il 15.2.2012 per definire il sistema delle relazioni sindacali partendo dall’ampliamento del numero del coordinamento e delle ore di permessi sindacali.
Relativamente al premio di risultato, Ales ha comunicato che al raggiungimento dell’utile netto di 350.000,00, che sarà sicuramente conseguito, procederà alla distribuzione di 200.000,00 fra tutti i lavoratori in organico al 31.12.2012 ed in proporzione all’effettiva presenza al lavoro.
Il premio sarà soggetto alla detassazione ed alla decontribuzione e conseguentemente il risparmio che l’azienda realizzerà con le agevolazioni contributive che si è impegnata a chiedere ai sensi di legge, saranno ridistribuiti ai lavoratori.
Infine, l’azienda si è impegnata a verificare l’opportunità di iscrizione dei lavoratori al fondo EST per i lavoratori a tempo determinato.
Infine, le parti hanno convenuto di incontrarsi entro il 15.2.2012 per proseguire il confronto sul rinnovo del contratto integrativo e stabilire criteri e modalità dei premi di risultato per i prossimi anni.
Si evidenzia che è stato posto il problema del premio di risultato relativo all’anno 2011 che si è chiuso con un utile di bilancio di circa 98.000,00 e che conseguentemente bisognerà trovare una soluzione che veda la distribuzione del risultato positivo del conto economico.
Su tale argomento di notevole importanza per i lavoratori è stata fatta una dichiarazione a verbale a latere dell’accordo siglato che Ales non ha voluto firmare.
Le organizzazioni sindacali hanno chiesto all’azienda di fare delle verifiche, anche con il Ministero, in quanto convinte che dovrà essere erogato a tutti i lavoratori il premio di risultato anche per il 2011.

Si allega l’accordo ed il verbale di incontro

                  p. la Filcams Cgil Nazionale

Danilo Lelli