Ales, esito incontro 05/04/2011

Roma, 11 aprile 2011

Testo Unitario


Vi informiamo che si è tenuto il previsto incontro per la presentazione della piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo, già consegnata nella precedente riunione.
E’ stata ribadita la necessità di avviare un nuovo percorso per costruire un sistema di relazioni sindacali corrette sia a livello nazionale che decentrato a partire dall’avvio di un pieno utilizzo degli strumenti a disposizione come l’aumento delle ore del coordinamento nazionale che potrà espletare in questo modo in maniera più efficace meglio la funzione di raccordo con i delegati ed i lavoratori iscritti.

Un sistema di relazioni più efficace sicuramente migliorerà la situazione esistente partendo da una informazione preventiva tesa al raggiungimento dell’intesa e dalla piena applicazione degli impegni assunti con la sottoscrizione degli accordi e dei contratti. Il rispetto degli accordi siglati ed il confronto continuo finalizzato a chiarire per trovare la soluzione alle diverse problematiche potrà favorire l’evitarsi di continue situazioni di conflittualità.

La piena funzionalità delle commissioni sulla sicurezza e pari opportunità potrà contribuire all’elaborazione di piani specifici sulla formazione obbligatoria e sulla informazione su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nel pieno rispetto della normativa di legge e nel contempo prevedere azioni per la realizzazione di progetti sulle pari opportunità utilizzando quanto previsto dalle norme vigenti.
E’ stato posto il problema delle visite periodiche aziendali nelle strutture sanitarie pubbliche o convenzionate lontane dai luoghi di lavoro con la previsione di atti concreti al fine di ridurre i disagi conseguenti.

Al fine di migliorare le informazioni all’interno dell’azienda è stata ribadita la necessità di avviare la funzionalità della bacheca telematica sul sito aziendale con modalità di accesso differenziate per le rsa ed rls e per tutti i lavoratori.
Sulla formazione è stato chiesto di prevedere un incontro dedicato per illustrare il progetto tenendo conto delle nuove attività che Ales intende avviare e dei nuovi servizi che potrebbe prevedere ma privilegiando le professionalità esistenti in azienda .

Al fine di valorizzare le competenze esistenti è stato chiesto l’avvio di un monitoraggio con la richiesta dei curricula per verificare le esperienze acquisite e le attitudini dei lavoratori che inseriti in adeguati piani formativi potrebbero migliorare il loro percorso di carriera e di inquadramento professionale.
Sulla parte normativa è stato chiesto di chiarire in caso di trasferimenti l’ambito dell’unità produttiva, fermo restando il nullaosta nel caso di Rsa/rsu.

Il riconoscimento del giusto livello per gli addetti alla biblioteca e per i manutentori del verde sarà un obiettivo del rinnovo unitamente al l’aumento dei permessi per visite mediche e della percentuale per la previdenza completare al 3% che diventa un valido sostegno per il futuro reso incerto dalle difficoltà del sistema previdenziale pubblico.

Infine, oltre alla previsione di una turnazione consona alle esigenze dei lavoratori fermo restando la garanzia di garantire le aperture domenicali nei siti aperti tutto l’anno , si è discussa della necessità di prevedere il premio di risultato legato ad indicatori certi, esigibili, oggettivi e verificali al fine di legare la produttività a criteri di efficienza dei servizi ma che possano produrre per i lavoratori una equa e corretta distribuzione dei risultati economici dell’azienda.
Infine, è stata sollecitata una risposta sulla richiesta già avanzata dell’indennità di lavanderia estendendo la consegna della divisa a tutti coloro che dovrebbero indossarla ma non ci è stato dato alcun riscontro con la motivazione che dovrà essere verificato l’incidenza complessivo del costo economico del rinnovo.

La stessa risposta negativa è stata data per l’aumento del tichet che avevamo già richiesto nel precedente incontro al di là dell’aumento Istat previsto nel Cia.
Infine, la conferma che nella busta paga del mese di aprile sarò erogato il premio di risultato secondo quanto già riferito in base ai criteri previsti nel Cia e rapportato ad ogni lavoratore in base alla presenza .

Saranno fissati ulteriori incontri per proseguire la trattativa sul rinnovo precisando che la prossima riunione sarà preceduto da un coordinamento unitario.

p. La Filcams – CGIL Nazionale
D. Lelli