Ales, esito incontro 21/07/2014

Testo Unitario

vi informiamo che si è tenuto il previsto incontro con la società Ales per proseguire la trattativa sul rinnovo del Cia.

Fermo restando che l’azienda ha erogato il premio di produttività relativo all’anno 2012 con la retribuzione del mese di maggio 2014 a seguito dell’accordo siglato il 17-12-2012, in particolare restava da affrontare la discussione sulle modalità di erogazione del premio di produttività relativo al 2013, in quanto la società aveva comunicato, nel precedente incontro del 30.4.2014, di avere accantonato la somma di 200.000,00 euro da destinare al premio di risultato.

Come Organizzazioni sindacali avevamo manifestato il nostro dissenso sulla somma troppo esigua messa a disposizione dalla società per la contrattazione decentrata a fronte di un utile di bilancio di 1.840.000,00 euro relativo all’anno 2013.

L’incontro è servito per portare a sintesi il lavoro svolto dalla commissione per il rinnovo del contratto integrativo e proporre all’azienda le modalità di erogazione del premio relativo al 2013 stabilendo criteri oggettivi di qualità e di efficienza.

Tenendo conto di quanto emerso dagli elaborati della commissione, si è proposto alla società di erogare il premio relativo all’anno 2013 per la somma di 200.000,00 euro già accantonati a tutti i lavoratori con un importo pari al 95% secondo le modalità previste dall’accordo del 17-12-2012 e la percentuale restante sulla base di 4 criteri che sono:

·competenze legate al profilo professionale;
·capacità di risoluzione dei problemi;
·collaborazione e lavoro in squadra;
·efficacia nella comunicazione.

Considerata la valenza contrattuale di 3 anni si era deciso di proporre per gli anni successivi (2014 e 2015) di incrementare la percentuale del 5% legata a parametri di qualità dopo aver effettuato una attenta verifica dell’andamento del premio erogato.

Nel ribadire che sarà effettuato il monitoraggio sulle modalità, si è convenuto sull’opportunità di incrementare la parte del premio legata alla qualità, ponendo come obiettivo i risultati di equità di erogazione ai lavoratori nel rispetto dei criteri di efficacia e di efficienza per migliorare la competitività della società.

In attesa di proseguire la trattativa per il rinnovo del Cia, la richiesta delle organizzazioni sindacali si è concentrata sulla quota da destinare alla voce premio di produttività nei prossimi bilanci (2014-2015), quota che dovrebbe essere non inferiore a 450.000,00 euro a fronte di utili di bilancio sempre più consistenti.

Per quanto attiene la classificazione è stato chiesto un piano di formazione aziendale che possa sviluppare competenze e professionalità tra i lavoratori anche per poter svolgere con capacità le mansioni assegnate che dovranno essere adeguate ai nuovi compiti e servizi che la società dovrà erogare.

E’ stato affrontato il problema dei V livelli relativamente ai lavoratori della manutenzione del verde e dell’ex Sma ed è stato chiesto all’azienda un piano economico del costo aziendale per trovare una soluzione adeguata ad eliminare il contenzioso e portare a regolarità ed equità i lavoratori interessati che hanno un’anzianità di più di 10 anni e di più di 3.

E’ stato scritto anche un verbale di incontro che non è stato ancora sottoscritto e che servirà come traccia per il prossimo incontro già fissato per il 18 settembre alle ore 14.00 presso la sede della Fisascat Nazionale in Via dei Mille 56, Roma.

L’incontro sarà preceduto da una riunione del coordinamento nazionale.

                  p. la Filcams Cgil Nazionale

Danilo Lelli