Albi&Professioni: Francia, amministrazione solo nelle mani di soci «doc»

23/01/2001

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)


Martedì 23 Gennaio 2001
libere professioni
pagina 27

Amministrazione solo nelle mani di soci «doc»

MILANO Solo poche sintetiche osservazioni per tracciare un panorama che avrebbe bisogno di maggiore approfondimento. In Francia l’attività riservata ai professionisti contabili è quella di tenuta, apertura, chiusura e revisione della contabilità e dei bilanci. Queste attività possono essere svolte solo da soggetti regolarmente iscritti a un Albo. In caso contrario potrebbero scattare anche sanzioni penali per colpire l’esercizio illegale della professione.

Ma veniamo alle forme con le quali può essere esercitata l’attività con una particolare attenzione per i vari tipi di società ammessi. Si tratta in primo luogo della société de moyens che non è tanto deputata allo svolgimento dell’attività professionale, quanto a fornire ai soci beni e servizi necessari all’esercizio (si tratta, per esempio, di locali, attrezzature, computer, servizi di segreteria). Insomma, finalità strumentali per agevolare soci che comunque decidono di lavorare in forma autonoma e indipendente.

La société civile professionelle, introdotta dalla legge n. 66/879 del 1966, rappresenta la forma "classica" con la quale è consentito l’esercizio associato di un’attività sottoposta a regolamentazione e, comunque, a protezione. È una società di persone dotata di personalità giuridica. Possono esserne soci solo persone fisiche che, già al momento della determinazione e adesione alle quote sociali, siano in possesso dei requisiti necessari per svolgere la professione oggetto della futura attività della società. Non è generalmente prevista la contemporanea partecipazione dello stesso soggetto a più società. Il potere di amministrazione spetta poi, salvo patti contrari, a tutti i soci.

L’esercizio in comune di una o più professioni liberali può anche essere svolta nella forma della société d’exercice liberal nelle modalità della società a responsabilità limita, per azioni o in accomandita per azioni. La maggioranza del capitale e dei diritti di voto devono essere detenuti da professionisti che esercitano l’attività nella società. E a questi spetta anche il compito di direzione e amministrazione. La parte restante può così fare capo ad altri soggetti.