Al via l’Opa sul 25% di Jolly Hotels

23/02/2007
    venerdì 23 febbraio 2007

    Pagina 42 – Finanza & Mercati

    Turismo – Offerta lanciata a 25 euro

      Al via l’Opa sul 25% di Jolly Hotels

      MILANO
      Parte ufficialmente l’operazione Grande Jolly, ossia il riassetto del gruppo Jolly Hotels. Ieri è stato infatti depositato in Consob il prospetto informativo dell’Opa che sarà lanciata sulla catena di alberghi da parte della cordata Nh Hoteles, gruppo spagnolo quotato a Madrid, Intesa-Sanpaolo e Joker, riuniti nella newco Grande Jolly. La joint-venture, che già detiene il 75% di Jolly lancerà un’offerta sul 25% di flottante.

      A fine gennaio l’Antitrust aveva autorizzato la creazione della società Grande Jolly, il primo passo delle grandi manovre su Jollt Hotels. Ora l’authority dei mercati guidata da Lamberto Cardia avrà due settimane di tempo per dare l’ok al prospetto: l’Opa interessa 5,1 milioni di azioni per ognuna delle quali Grande Jolly mette sul piatto 25 euro. L’offerta, ha reso noto ieri un comunicato di Nh Hoteles, recepisce la nuova normativa europea e coincide con il prezzo pagato ai soci fondatori di Grande Jolly, in modo da garantire un trattamento parietario a tutti gli azionisti. Se tutti i soci di minoranza consegneranno i titoli in offerta, l’esborso totale della newco per l’operazione ammonterà a 127,6 milioni. E se al termine dell’Opa Grande Jolly, alla cui guida è stato nominato Gabriele Burgio, numero uno di Nh Italia, verrà a detenere il 90% del capitale, la newco lancerà una successiva Opa residuale e così facendo Joly Hotels sarà delistata.

      L’accordo, già annunciato a metà novembre, mette fine alla disputa che ha visto per molti mesi un braccio di ferro tra Nh Hoteles, socio di minoranza di Jolly Gotels col 20% e il gruppo di maggioranza che ruotava intorno alla famiglia Zanuso. L’anno scorso poi Andrea Donà dalle Rose più Antonio Favrin e Dario Segre, tramite la Canova Finanziaria, avevano siglato unpatto e fatto confluire le loroquote in Joker. Poi, lo scorso autunno, la svolta con la nascita di Grande Jolly che fa capo al 51% da Nh Italia (a sua volta 51% Nh Hoteles e 49% Intesa Sanpaolo), per il 42% a Joker e per il restante 7% ancora a Intesa-Sanpaolo. Il nuovo polo alberghiero che nascerà controllerà 70 hotel in Italia e 7 all’estero (di cui 20 di prorietà e 50 in gestione), che si affiancano ai 269 Nh Hoteles nel mondo. L’obiettivo di Jolly Hotels è di arrivare a quota 100 alberghi, comprando strutture. Dal canto suo Nh Hoteles ha di recente presentato un piano di investimenti triennali, che concentra una quota importante degli investimenti in Italia, dove Nh Hoteles punta ad avere più di 14mila stanze a fine 2009.

      S.FI