Aiazzone Fiditalia ha già sospeso rate per 3 milioni

23/03/2011


Il tribunale fallimentare di Torino si trova sulla sua scrivania due domande: la prima, della procura della Repubblica, chiede il fallimento della Panmedia, la societ� che la rilevato il ramo d’azienda di Aiazzone ed Emmelunga dalla fallita B&S. La seconda, del ministero dello Sviluppo Economico, chiede al tribunale di mettere la Panmedia in amministrazione straordinaria. Le due ipotesi, alternative, possono avere conseguenze enormi per le migliaia di clienti che, dopo aver pagato o aver acceso un finanziamento per l’acquisto di mobili, non si sono visti consegnare la merce. In caso di fallimento, infatti, sarebbe difficile per i clienti rientrare in possesso del denaro versato perch� passerebbero loro davanti altri creditori privilegiati, come banche e fornitori. Diversa la situazione in caso di amministrazione straordinaria visto che l’attivit� dell’azienda potrebbe continuare.

Mentre si attende di conoscere le decisioni del Fallimentare, che a breve dovrebbe convocare i vertici di Panmedia per verificare se l’azienda � solvibile, procedono le trattative delle associazioni dei consumatori con Fiditalia, la principale finanziaria che ha prestato soldi ai clienti per acquistare l’arredamento. Incontri con tutte le associazioni sono previste la prossima settimana a Milano, nella sede dell’Assofin.

Fiditalia, in ogni caso, si dichiara disponibile a venire incontro ai clienti. �Lo abbiamo fatto fin da subito – fa sapere l’avvocato Fiorilli, legale della finanziaria – Abbiamo cominciato a ricevere lettere a luglioagosto e da allora abbiamo sospeso il pagamento delle rate a mille persone, di altre millecinquecento stiamo valutando la situazione�. Si tratta del 40% dei finanziamenti concessi da Fiditalia per 3 milioni di euro in acquisti da Aiazzone ed Emmelunga. �Vorrei sottolineare che Fiditalia non era tenuta a farlo. La nuova legge � entrata in vigore a settembre e la sua applicazione non � ancora certa adesso. E’ stato per� preferito adottare un profilo di responsabilit�.