Agenzia Viaggi Gemini, Accordo Cigs 16/01/2002

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

VERBALE DI ACCORDO

L’anno 2002, il giorno 16 del mese di Gennaio, in Roma , alla presenza della Dott.ssa Erminia Viggiani si sono incontrati presso il Ministero del Lavoro per l’analisi dell’esame congiunto:

· La Soc. AGENZIA VIAGGI GEMINI S.p.A., assistita dell’UNIONE DEGLI INDUSTRIALI DI ROMA,

· La FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTuCS UIL Nazionali anche in rappresentanza delle OOSS Territoriali, unitamente alle R.S.A.

PREMESSO CHE:

· A seguito delle note vicende che hanno gravemente colpito l’industria del turismo in generale e quella delle agenzia di viaggio in particolare, Agenzia Viaggi Gemini S.p.A. (marchio commerciale Carlson WagonLit Travel) si trova di affrontare una situazione di grave crisi aziendale derivante dalla netta riduzione degli acquisti di viaggi operata dalle aziende clienti;

· Tale calo di vendite si innesta, peraltro, su un rallentamento generale dell’attività della Società che già andava manifestandosi in conseguenza del negativo andamento dell’economia internazionale, rendendo indispensabile interventi di carattere straordinario;

· L’Azienda ha sviluppato un piano di risanamento volto a : potenziare la propria capacità specifiche nell’ambito dei viaggio di affari; potenziare le proprie capacità operative nell’ambito del Centro/Nord; organizzare diversamente l’operatività dell’ unità produttive del Sud e del Centro/Italia affinchè si specializzino in centro di emissione dei titoli di viaggi;

· Tale piano si inserisce in una situazione di mercato con forte trasformazione a causa di numerosi fattori quali la compressione dei ricavi, le nuove tecnologie e la revisione della struttura preposta al servizio clienti in una situazione di fortissima crisi del settore determinato anche dai recenti attacchi terroristici, dalla crisi dei vettori aerei, dalla guerra in atto in Afganistan;

· In relazione a quanto sopra la Soc. Agenzia Viaggi Gemini S.p.A. ha avviato la procedura in merito al ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per crisi aziendale per un numero massimo di 79 lavoratori della durata di n. 12 mesi;

· Il Ministero del Lavoro nel corso dell’odierno incontro che fa seguito alle precedenti riunioni tenutasi nell’ambito della procedura di legge, anche con riferimento alle coperture finanziarie per l’anno in corso riguardanti la CIGS, ha verificato la difficile situazione aziendale nonché le motivazioni addotte dall’Agenzia Viaggi Gemini S.p.A. in merito al ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni, per crisi.

TUTTO CIO’ PREMESSO

Le parti dopo ampio e approfondito esame della situazione aziendale e a conclusione dell’esame congiunto concordano quanto segue:

1. L’Agenzia Viaggi Gemini S.p.A. provvederà a collocare in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per crisi aziendale per la durata di n. 12 mesi a partire dal 18 Gennaio 2002 un numero massimo di 79 lavoratori che saranno con gradualità sospesi a zero ore (Allegato A).

2. Le parti dopo aver congiuntamente esaminato i criteri di individuazione del personale da collocare in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, convengono che gli stessi siano improntati sulla base delle esigenze tecniche organizzative e produttive connesse al piano di risanamento.

3. Si è inoltre convenuto, in relazione a quanto previsto dall’art. 1 punto 8 della Legge n. 223/91, per ragioni di carattere tecnico e organizzativo di adottare meccanismi di rotazione del personale sospeso limitatamente alle seguenti unità produttività: Bari, Bologna, Napoli, Vimercate (Milano). In tali unità la rotazione avverrà con cadenza trimestrale e per mansioni equivalenti e fungibili.

4. L’Azienda anticiperà al personale collocato in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria quanto di competenza dell’ente previdenziale.

5. Al fine di riequilibrare eccedenze di organico l’Agenzia Viaggi Gemini S.p.A., durante il periodo di ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, attuerà un piano di gestione che prevede:

a) Opportunità di lavoro presso unità operative operanti sul territorio nazionale per un numero di posizioni di lavoro compatibili con le esigenze tecnico organizzative che verranno espresse dalle unità operative.

      La scelta dei lavoratori avverrà sulla base del seguente criterio: corrispondenza tra esigenze tecnico organizzative e le caratteristiche di professionalità e/o titolo di studio in possesso dei lavoratori oggetto di possibile ricollocazione, tenuto conto delle esigenze sociali dei lavoratori.

b) Attivazione di percorsi formativi finalizzati alla ricollocazione esterna e/o interna nei confronti del personale in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (conoscenza delle lingue, dell’informatica, competenze specifiche di settore).

c) Esodi incentivati

d) L’Azienda si impegna a verificare presso altre Società eventuali possibilità di ricollocazione.

6. Le Organizzazioni Sindacali si impegnano ad attivarsi in tutte le sedi per una sollecita approvazione, da parte delle Autorità competenti, dalle istanze di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria.

      Le parti si incontreranno, su richiesta, a livello locale, di norma con cadenza trimestrale, per una verifica della situazione relativa all’andamento del piano e degli strumenti previsti nel presente verbale.

      L’Azienda conferma la propria disponibilità ad effettuare il primo incontro a partire del 30 Gennaio 2002.

      In occasione di tali incontri, fermo restando quanto previsto al punto 3 del presente accordo (rotazione), verranno verificate ulteriori possibilità di prevedere meccanismi di rotazione del personale, nonché fornite le informazioni sui tempi ed il numero del personale collocato in Cigs.

      In particolare per quanto previsto dal punto b) Direzione Aziendale e le OO.SS. si incontreranno entro il 28 febbraio 2002 prima dell’avvio dei corsi formativi. Nel corso di tale incontro verranno illustrati i moduli formativi che consentano di accrescere le competenze tecnico funzionali anche in relazione a possibilità emerse per ricollocazioni interne o presso aziende esterne.

      In ogni caso le parti si incontreranno almeno quattro mesi prima del termine della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per una verifica complessiva della situazione relativa all’andamento del piano e degli strumenti concordati.

      Il Ministero del Lavoro si attiverà per accelerare l’iter approvazione dell’istanza di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria.

      Con la sottoscrizione del presente accordo, le parti si danno atto e dichiarano regolarmente esperite, con esito positivo le procedure e gli adempimenti di cui alla procedura di consultazione sindacale art. 5 Legge 20 maggio 1975 n. 164, D.P.R. 10 giugno 2000 n. 218 art. 1 Legge n. 223/91.

      Letto , confermato sottoscritto

      All. A

Città Sede N° MAX
Rm Direz.
11
Rm Eur
6
Rm Saritel
1
Bo Btc
1
Rm Btc
31
Fi Btc
1
Mi Btc/Impr
3
Mi Alcatel
2
Ge Btc
1
Na Btc
5
Pa Btc
2
To Btc
11
Bari Btc
4
Totale
79