Agenti Immobiliari Fiaip – Nota esplicativa, Verbale di incontro 10-02-2009

Roma, 4 Marzo 2009

Oggetto: rinnovo CCNL Agenti Immobiliari Fiaip

Alle Filcams Regionali
e Comprensoriali

Loro Sedi

La presente per comunicarvi che abbiamo proceduto all’aggiornamento del CCNL per dipendenti da Agenti immobiliari e mandatari a titolo oneroso aderenti alla Fiaip scaduto il 31/12/2005,trattasi di un CCNL che si differenzia dal CCNL Terziario Confcommercio e Confesercenti per la sola parte normativa, in quanto la parte economica ha sempre fatto e continua a fare riferimento alle retribuzioni contrattuali previste dai due CCNL sopra richiamati. Intendiamo precisare che nel settore gli agenti immobiliari aderenti alla Confcommercio e Confesercenti hanno l’obbligo di applicare il CCNL del terziario

Il CCNL sottoscritto decorre dal 22/03/07 e scadrà il 31/12/2010. Le modifiche più evidenti apportate alla parte normativa riguardano:

il diritto alla consultazione in orario di lavoro, del CCNL via internet dei lavoratori dipendenti , con l’utilizzo del personal computer aziendale per un max di due ore annue (art. 8 CCNL);
Impegno a rivedere la classificazione entro la scadenza del vigente CCNL;
Previdenza complementare Fondo Marco Polo: 1,05% a carico del datore di lavoro al termine del primo anno di vigenza contrattuale, 1,30% a carico del datore di lavoro al termine del secondo anno di vigenza contrattuale, 1,55% carico del datore di lavoro al termine del terzo anno di vigenza contrattuale;
modifica della durata del periodo di apprendistato per i soli livelli del 4° e 5°; il 4° che da 36 mesi passa a 48 mesi, il 5° livello da 24 mesi passa a 36;
Lavoro a tempo parziale : ulteriore precisazione nella nota a verbale della applicazione delle clausole elastiche e flessibili, La durata del periodo di comporto è il medesimo dei lavoratori a tempo pieno: 180 giorni;
Lavoro a termine : fermo restando che le ragioni per questa tipologia di assunzione vanno espressamente indicate e che lì’utilizzo complessivo di tutte le tipologie di contratto a termine non può superare il 20% dell’organico;
Permessi e congedi familiari: per natalità oltre a quanto previsto dalla L.53/200 per le gravi malattie è riconosciuto il diritto ad astenersi dal lavoro per 3 giorni con diritto alla retribuzione;
Inserimento del codice di condotta per la prevenzione delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro;

Così come previsto dal CCNL del 20/09/2001 – art. 148 co. 3 – le retribuzioni minime sindacali vengono adeguate a quelle del terziario.
L’accordo di rinnovo sottoscritto in data 10 febbraio 2009 aggiorna le retribuzioni contrattuali, a seguito dell’accordo del CCNL Terziario (Confcommercio), per quanto attiene la sola parte economica.

Si precisa che gli aumenti contrattuali previsti dall’accordo sottoscritto decorrono dalla mensilità di febbraio 2009, e sono da considerarsi assorbibili esclusivamente da voci retributive ad personam e/o collettive, solo se convenuti tra datore di lavoro e lavoratore, a titolo di acconto o anticipazione di futuri aumenti e/o miglioramenti retributivi contrattuali.

Si comunica inoltre che dalla mensilità di febbraio 2009 l’indennità di funzione da corrispondersi ai lavoratori dipendenti con qualifica di Quadro è elevata da Euro 250,00.

A tutto il personale dipendente, in forza alla data del 01/02/2009 e che abbia prestato attività nel periodo 01/02/2008 al 31/01/2009, sarà corrisposta una somma “una tantum” in tre tranches,la prima con la retribuzione del mese di febbraio 2009, la seconda con la retribuzione del mese di giugno 2009, la terza con la retribuzione di novembre 2009, nelle misure previste nella tabella allegata.

L’una tantum spetterà al lavoratore dipendente in proporzione al numero dei mesi di lavoro svolto in relazione al periodo intercorrente dal 1° febbraio 2008 al 31 gennaio 2009.
Per i casi di anzianità inferiore ai dodici mesi gli importi di cui sopra verranno erogati pro quota in rapporto ai mesi di anzianità di servizio maturata durante il periodo.
Analogamente, si procederà per i casi in cui non sia dato luogo a retribuzione nello stesso periodo a norma di legge e di contratto ad eccezione dell’assenza per la fruizione dei congedi parentali e di maternità previsti dal D. Lgs. 151/2001. Al personale con rapporto a tempo parziale l’erogazione avverrà con criteri di proporzionalità.

Al personale dipendente con qualifica di Quadro in forza alla data del del 01/02/2009 e che abbia prestato attività nel periodo 01/02/2008 al 31/01/2009, sarà altresì corrisposta una somma “una tantum” in tre rate in relazione alla voce retributiva dell’Indennità di funzione, in tre tranches, la prima con la retribuzione del mese di febbraio 2009, la seconda con la retribuzione del mese di giugno 2009, la terza con la retribuzione di novembre 2009 nelle misure previste nella tabella allegata, secondo i criteri sopra previsti per l’una tantum complessiva.

Le somme corrisposte ai lavoratori a titolo delle sopracitate “una tantum” non sono utili agli effetti del computo di alcun istituto contrattuale né del trattamento di fine rapporto.

Nel ns. sito troverete le tabelle sindacali già formulate, sia per le retribuzioni minime che per l’una tantum. In allegato vi inviamo l’accordo del 10 febbraio 2009, mentre per il CCNL che sarà presto in fase di stampa, lo troverete sempre nel ns. sito la prossima settimana.

Cordiali saluti.

p. La Filcams- Cgil
Marconi –Ioli

All. 1- Verbale di Incontro 10-02-2009