Adecco sindacale

07/05/2002






      Adecco sindacale

      Organizzata dalla Filcams Cgil, si è tenuta a Firenze la prima assemblea nazionale dei lavoratori Adecco. Erano una cinquantina: un numero piccolo, se confrontato con i 2.300 dipendendenti diretti della multinazionale dell’interinale; un buon inizio, per un gruppo dove fino a qualche settimana l’identificazione totale con l’azienda metteva il coperchio sul malessere dei lavoratori e il sindacato non esisteva. L’assemblea ha discusso la piattaforma da presentare all’Adecco per la vertenza integrativa. Al primo punto, il riconoscimento dei diritti sindacali (le filiali hanno meno di 15 dipendenti e lo Statuto del lavoro non è applicato). Poi la questione dell’orario e degli straordinari, di fatto obbligatori e virtualmente pagati con un premio di produzione calcolato con parametri ballerini e poco trasparenti.
      I lavoratori, tutti giovani e in prevalenza donne, chiedono di sganciare gli straordinari dal premio e vogliono che quest’ultimo sia riferito a dati certi e verificabili.
      La piattaforma avanzerà richieste anche per gli stagisti (che lavorano tre mesi gratis) e per gli assunti con contratto di formazione lavoro.