Adecco, esito incontro 09/09/2010

Roma, 14 settembre 2010

Il 9 Settembre 2010 e’ ripreso il confronto con Adecco per il rinnovo del contratto integrativo aziendale.
L’azienda ha esposto i punti della parte normativa delle piattaforme su cui ha manifestato disponibilità ad un confronto:
Relazioni Sindacali, Adeguamento Rimborsi Chilometrici, Permessi per visite mediche, Part Time post maternità, Regolamentazione dell’istituto della trasferta, Straordinario, Regolamentazione del “Job Posting”, Formazione.
Una chiusura si è registrata sulla nostra richiesta di rivisitazione dell’inquadramento per alcune figure professionali, quali RG e RSS, così come sull’orario di lavoro, tema sul quale Adecco ritiene di mantenere l’attuale orario a 38 ore settimanali.
Abbiamo ribadito come sia necessaria un’attenta valutazione delle professionalità esistenti anche in prospettiva, anche tenuto conto della pressante esigenza dell’impresa a sperimentare nuovi modelli organizzativi.
Sull’orario di lavoro abbiamo ribadito come le 38 ore settimanali rappresentino una soluzione non sempre rispondente alle esigenze dei lavoratori e all’operatività delle diverse realtà aziendali, mentre la possibilità di adottare orari diversi di lavoro (comprese le 38 ore) potrebbe rivelarsi una strada utile a conciliare le esigenze di entrambe le parti.
Rispetto alle criticità legate al riconoscimento dello straordinario, abbiamo proposto l’introduzione della Banca delle Ore.
Sull’importante tema del Premio di Risultato, Adecco ha avanzato una proposta che se da un lato mira ad avvicinare gli obbiettivi all’effettivo sforzo degli addetti, legando l’erogazione economica a parametri riferiti al team di filiale, dall’altra prevede lo smantellamento della quota certa ( “basante”), che nel non facile contesto di mercato di questi ultimi due anni, ha rappresentato una soglia di garanzia minima per tutti i lavoratori.
Come OOSS abbiamo garantito la nostra disponibilità ad approfondire la proposta aziendale, evidenziando però la nostra ferma contrarietà all’azzeramento del “basante”.
Poco comprensibile è stata la netta chiusura dell’azienda rispetto alla nostra richiesta di contrattualizzare i sistemi incentivanti attualmente in vigore in Adecco Holding e Adecco Formazione, mediante anche un percorso sperimentale e graduale, oggetto di informazione e confronto con la RSA e le OOSS, per quanto concerne obbiettivi, parametri e relativi pesi economici.
Il prossimo incontro si terrà lunedi 20 settembre p.v. a Bologna a partire dalle ore 11.00; dopo questo appuntamento dovremmo entrare in possesso di un quadro complessivo esaustivo che sarà sottoposto alle assemblee delle lavoratrici e dei lavoratori, essendo palese ormai che la trattativa è entrata nella sua fase piu’ delicata e pertanto decisiva.

p. La Filcams CGIL Nazionale
(Cristian Sesena)