Adecco e altri big fondano l’Apla

24/09/2003



      Mercoledí 24 Settembre 2003

      ITALIA-LAVORO
      Adecco e altri big fondano l’Apla


      MILANO – Il lavoro interinale ha la sua terza associazione di settore. Si chiama Apla (Agenzie per il lavoro associate) ed è stata formata da undici delle dodici aziende – l’altra è Tempor – uscite da Confinterim. Dentro ci sono Adecco, Horecca (che fa parte dello stesso gruppo), Obiettivo lavoro, la più grande azienda italiana, Vedior, Italia lavora, Randstad, Quanta, Kelly services, E-work, Synergie e Creyf’s. Tra queste, ci sono quattro delle prime cinque società del settore, big presenti finora in Confinterim.
      Proprio ieri, al vertice dell’associazione che ha perso dodici iscritti, è stato eletto Michele Amoroso, amministratore unico della Gevi. Rappresenterà 36 soci, metà del settore in termini numerici e molto meno in termini di fatturato e missioni avviate. Prende il posto di Enzo Mattina, che si era dimesso all’inizio di settembre, e ieri ha comunicato l’uscita di Quanta, di cui è vicepresidente.
      La divisione tra i due fronti è dovuta a divergenze nelle politiche da seguire, che ha contrapposto grandi aziende guidate da manager e piccole società, dove gli imprenditori sono in primo piano. Amoroso confida nella possibilità di dialogo e annuncia un programma centrato sulla trasformazione delle agenzie interinali in agenzie di lavoro, capaci di fornire diversi servizi (l’intermediazione e lo staff leasing per esempio) come prevede il decreto che applica la legge Biagi.

      A.BA.