Adecco, comunicato sindacale 24/11/2010

Il 24 novembre 2010 in Roma è stato siglato l’accordo per il rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale del Gruppo Adecco Spa che coinvolge circa 1600 addetti sul suolo nazionale.

L’ 81,5% delle lavoratrici e dei lavoratori consultati in un mese di assemblee nei luoghi di lavoro ha manifestato parere favorevole ai contenuti dell’accordo.

Come OO.SS. esprimiamo soddisfazione per l’esito della consultazione e per un’intesa positiva sul fronte normativo e retributivo, raggiunta dopo un periodo di crisi senza precedenti nel settore delle agenzie per il lavoro. Mesi di intenso, ed a volte complesso, negoziato, hanno portato ad un rinnovo che, prima di ogni cosa, dimostra come la contrattazione condotta nell’alveo di corrette relazioni sindacali possa essere acquisitiva “oltre la Crisi”.

In fase di stesura definitiva sono stati perfezionati, alcuni istituti

Si sono stabiliti tempi e modalità di attivazione del “lavoro a distanza” che sarà attuato,caso per caso, da una commissione paritetica composta da 3 membri aziendali e 3 membri indicati dalle OO.SS.

Per quanto concerne le ulteriori misure a sostegno della maternità è stata aggiunta l’ulteriore possibilità del ricorso a forme di flessibilità individuale dell’orario di lavoro.

Si è siglato un verbale apposito per quelle figure professionali di recente istituzione, in virtù del quale, pur non essendo esse attualmente riconducibili all’organigramma tradizionale delle filiali, ma essendolo state in passato, beneficeranno comunque della quota minima garantita ( “basante”).

Per i profili di futura istituzione o recentissima creazione, l’ osservatorio nazionale avrà il compito di determinare idonei sistemi premianti.

Per i lavoratori chiamati a coprire il ruolo di direttore di filiale e già in forza in azienda, i periodi eventualmente svolti in precedenza in quel ruolo saranno ritenuti utili ai fini del conseguimento del livello di inquadramento. Riguardo ai sistemi premianti di Adecco Formazione, Sede e Centro Servizi, l’azienda si è impegnata a mandare formale presentazione degli obbiettivi e della struttura del bonus alle RSA e alle OO.SS. entro la fine dell’ anno in corso.

Abbiamo condiviso infine che stante le innovazioni apportante l’applicazione del contratto integrativo dovrà essere oggetto di costante confronto e verifica fra le parti

FILCAMS-CGIL FISASCAT-CISL UILTuCS-UIL