ACCORDO FONDO FORMAZIONE (Confcommercio-Filcams-Fisascat-Uiltucs del 21-6-2000)

Filcams CgiI – Via Leopoldo Serra 31-00153 Roma – Tel.. 06.5885102 – fax 06.5885323 – posta@filcams.cgil.it
Fisascat Cisl – Via Livenza, 7 -00198 Roma Tel. 06.8541042 – fax 06.8558057 / 06.8845142 - fisascat@reale.it
Uiltucs Uil – - Via Nizza 154-00198 Roma Tel. 06.84242276 – fax 0684242292- uiltucs@tin.it

SEGRETERIE NAZIONALI

Prot. : 3000 PG/fs fondoform061.doc
settore: Segreterie Generali
oggetto: Fondo Formazione

                                Roma, 13 giugno 2001

                          -CGIL – ca. Cena CANTONE
                          -CISL – ca. Raffaele BONANNI
                          -UIL – c.a. Carmelo BARBAGALLO
                            LORO SEDI

Le scriventi Organizzazioni, nel valutare positivamente la realizzazione del Fondo per la Formazione (FORMA TER.), reputano necessario far presente che nel 2000, tra le scriventi e la Confcommercio si è sottoscritto l’Accordo che si allega.

Da tale intesa dovrebbe discendere, a nostro giudizio, un’attenzione da parte di tutti affinché nella composizione degli Organismi di Gestione del Fondo siano rappresentate le distinte parti costituenti il mondo del Terziario Privato. Di tale esigenza vi sappiamo avvertiti e vorremmo poterne ragionare con voi.

Sicuri della vostra sensibilità e della vostra attenzione ai temi posti, restiamo in attesa di un vostro cenno.
Cordiali saluti.

CONFCOMMERCIO FILCAMS-CGIL FISASCAT-CISL UILTuCS-UIL

VALUTATO
    che l’attuale situazione del mercato, la competizione cui sono esposte le aziende ed i lavoratori del commercio, del turismo e dei servizi ed i ritmi di crescente innovazione propri dei settori rappresentati impongono l’adozione di idonei strumenti formativi, che coinvolgano direttamente le parti sociali;
CONVENGONO
    sulla necessità di:

Øsviluppare processi di formazione continua nelle Imprese;
Øprevedere meccanismi dl finanziamento e di incentivazione fiscale e parafiscale che facilitino la messa a punto dei relativi interventi formativi;

TENUTO CONTO

    al riguardo, che non risulta ancora operativo il Fondo previsto dal Patto sociale del dicembre 1998, da finanziare attraverso il contributo dello 030% di cui all’aliquota per l’assicurazione contro la disoccupazione;

    CONVENGONO

    sulla esigenza di pervenire ad una modifica normativa che consenta la destinazione del contributo dello 0.30% ad un fondo paritetico del Terziario (Commercio, Turismo, Servizi) destinato allo formazione continua;

    CONCORDANO

    sulla costituzione, o individuazione di un organismo di natura privatistica, su cui potranno confluire le risorse versate dalle aziende, preposto alla realizzazione ed alla gestione degli interventi di formazione continua previsti dai piani formativi aziendali e territoriali concordati tra le parti sociali, a favore dei lavoratori del commercio del turismo e del servizi

    SI IMPEGNANO

    Infine, a rappresentare al Governo ed al Parlamento il contenuto del presente accordo al fine di ottenere urgentemente l’emanazione di un assetto normativo conseguente.


    ROMA 21GIUGNO 2000