Documenti di settore

Accor Hospitality, Accorhotels Italia, circolare Accordo 03/04/2017

Roma, 4 aprile 2017

    Testo unitario

    In data 3 aprile 2017 si è tenuto l’esame congiunto in merito alla procedura di cessione di ramo di azienda comunicata da Accor Hospitality Italia il 24 marzo 2017.

    Accor Hospitality gestisce attualmente, nel nostro paese, 23 alberghi di proprietà (gestione diretta), oltre a 50 franchising (gestione indiretta).

    Per effetto di una operazione societaria su scala europea, a far data dal primo maggio 2017, il ramo immobiliare, che verrà dunque scisso da quello più spiccatamente gestionale, confluirà in una newco (Accor Hotels Italia), di recente costituzione. La nuova società vedrà la presenza prevalente di fondi bancari che dovranno finanziare, tra le altre cose, un piano di sviluppo destinato soprattutto al segmento “lusso” nelle grandi città.

    I 23 alberghi di proprietà, per effetto di questa operazione, stipuleranno distinti contratti di management con la nuova società.

    I passaggi dei 73 lavoratori interessati attualmente operanti a Milano (63 unità) e Roma (10 unità) avverranno senza soluzione di continuità né mutamento di sede di lavoro.

    All’atto del passaggio verranno conservate tutte le condizioni di miglior favore esistenti; il CCNL applicato sarà ancora quello dell’ Industria Turistica.

    Ai lavoratori che ne faranno richiesta verranno liquidate le competenze di fine rapporto senza che ciò costituisca soluzione di continuità nel rapporto di lavoro.

    p. La Segreteria Filcams Cgil Nazionale
    Cristian Sesena

    Link Correlati
         Accordo 03/04/2017