ACCENTURE: RAGGIUNTO L’ACCORDO

13/07/2010

13 luglio 2010

Accenture: raggiunto l’accordo

È stato raggiunto l’accordo per i lavoratori della Accenture società che gestisce servizi contabili e amministrativi per conto di altre aziende, (in particolare per alcuni famosi nomi della grande distribuzione).
L’8 luglio scorso presso il Ministero del Lavoro e le Politiche sociali, alla presenza della società e delle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cil e Uiltucs Uil è stato definito il prossimo futuro dei 124 lavoratori per i quali l’Accenture aveva aperto una procedura di mobilità per la dismissione delle sedi di Ancona e Catania.

Per gli 86 lavoratori in forza presso le sedi di Osimo (An) e Misterbianco (Ct) è previsto il ricorso alla cassa integrazione Guadagni Straordinaria a zero ore, per cessazione attività, per la durata di 24 mesi a partire dal 1 agosto 2010.
La società, inoltre, si impegnerà a mettere in atto quante più azioni possibili al fine di creare ogni opportunità utile alla ricollocazione del personale in esubero.
Per quanto riguarda, invece, la sede di Milano, il numero di esuberi previsto è stato ridotto da 38 a 30, le lavoratrici e lavoratori impiegati nel capoluogo Lombardo verranno collocati in mobilità.