Accelerano nel trimestre le vendite di Rinascente

14/11/2002

            14 novembre 2002

            Accelerano nel trimestre
            le vendite di Rinascente

            MILANO. Mentre sta procedendo con successo
            l’Opa totalitaria lanciata da Eurofind
            (Ifil-Auchan) su Rinascente, il gruppo milanese
            di grande distribuzione ha comunicato i
            risultati dei primi nove mesi, chiusi all’insegna
            di una confortante crescita, malgrado —
            si legge in una nota emessa al termine del
            consiglio della società svoltosi nel quartier
            generale di Milanofiori. Nei primi nove mesi
            del 2002 il gruppo Rinascente ha realizzato
            vendite per 4,3 miliardi di euro (+6,1% rispetto
            allo stesso periodo del 2001). Divergente
            l’esito dei risultati sul fronte dell’utile
            operativo e di quello netto: quest’ultimo è
            sceso a 0,1 milioni da 2,1 milioniln del 2001
            mentre il risultato operativo lordo è salito
            dell’11,4% a 194,5 milioni. Per l’intero 2002
            il gruppo conferma le previsioni di miglioramento
            del risultato di gestione, mentre il
            risultato netto dovrebbe registrare una moderata
            flessione.
            Nella nota il gruppo Rinascente sottolinea
            che sul risultato netto pesa un aumento degli
            oneri finanziari e dell’ammortamento dell’avviamento
            in conseguenza dell’evoluzione degli
            investimenti e delle acquisizioni effettuati,
            oltre che un maggior carico fiscale. Il
            risultato della gestione al 30 settembre è
            stato pari pari a 46,9 milioni con un incremento
            del 15,5 per cento, mentre la posizione
            finanziaria netta alla stessa data presenta
            un indebitamento netto di 426,8 milioni contro
            373,1 milioni di fine giugno. Il miglioramento
            della gestione deriva in particolare dal
            buon andamento delle vendite oltre che dal
            contenimento dei costi e dalla contribuzione
            delle recenti acquisizioni effettuate nell’area
            dei supermercati.
            In particolare nel terzo trimestre le vendite
            del gruppo Rinascente hanno registrato un
            progresso del 10,2%, una percentuale di gran
            lunga superiore a quella evidenziata nel primo
            semestre dell’anno in corso (+3,9%).
            Quanto alla gestione finanziaria, essa ha prodotto
            al 30 settembre 2002 oneri finanziari
            netti per 3,5 milioni di euro contro proventi
            per 2,6 milioni nel 2001. La variazione negativa
            di 6,1 milioni è dovuta sostanzialmente
            all’aumento dell’indebitamento medio per
            gli investimenti effettuati connessi sia allo
            sviluppo che a nuove acquisizioni (in particolare
            il 20% della Galleria commerciale Porta
            di Roma Spa nonché il 40% della Gran
            Commercio in Sicilia e il 49% del Centro
            commerciale C’è che gestisce due super a
            San Marino).