A Venezia passano di mano Europa e S. Clemente

30/11/2005
    mercoledì 30 novembre 2005

    Pagina 16 – Turismo

    Il primo a Marriott (gestione a Starwood), il secondo acquisito da Turin h.

      A Venezia passano di mano
      Europa e S. Clemente

        di Paolo Busetto

          È stata una scelta strategica quella che ha portato il gruppo Starwood a cedere la proprietà degli edifici di 38 alberghi in tutto il mondo (marchi Sheraton, Westin, W, S.t Regis and Luxury collections) alla Host Marriott corporation, un altro colosso dell’ospitalità, per la somma di 4,1 miliardi di dollari, parte in azioni e parte in denaro.

          L’operazione è stata decisa per bilanciare i capitali investiti in immobili, verso una gestione più dinamica ma soprattutto di crescita della mission come società di gestioni alberghiere.

            La ´perla’ di quest’operazione è indubbiamente l’hotel ´Europa&Regina’ di Venezia, affacciato sul Canal Grande e da sempre considerato il fiore all’occhiello del brand Westin, uno dei più lussuosi del gruppo Starwood.

            La conferma della volontà di questo gruppo di abbracciare in pieno gli aspetti gestionali dell’h tellerie sta nel contratto di vendita stipulato con Host Marriott, che prevede la presenza della Starwood per altri 40 anni nella conduzione degli alberghi oggetto della transazione.

              In questi giorni, inoltre, è arrivata un’ulteriore riprova di com
              e si stia muovendo la società di White Plains, NY: la notizia dell’acquisizione del brand Le Meridien con i suoi 130 alberghi e resort in Europa, Africa, Medioriente e Pacifico per un valore di 225 milioni di dollari. Il che significa che Starwood hotel ora è presente in 95 paesi con 850 strutture e circa 145 mila dipendenti.

                Di segno opposto è stata invece la scelta da parte di Turin hotel international, 12 alberghi in Italia e due in Egitto (Sharm e Hurgada). La società torinese ha deciso l’acquisizione del 100% da parte di Beni stabili di Roma, della proprietà dell’isola di San Clemente a Venezia, incluso l’albergo extralusso, il San Clemente palace, per un valore di 82 milioni di euro.

                  La Turin hotel, presente come gestore a San Clemente sin dalla sua realizzazione (2003) ora ne ha sottoscritto il preliminare di acquisto. Con questa cessione la Beni stabili sta focalizzando il suo futuro essenzialmente verso il business immobiliare. (riproduzione riservata)