A Salerno giovani e lavoro a braccetto

20/04/2006
    gioved� 20 aprile 2006

    Pagina 20 – Turismo

    Giovani e lavoro a braccetto

      Incontro domanda-offerta alla rassegna FareTurismo, da oggi a Salerno. Previsti seminari con manager e imprenditori

        di Eduardo Cagnazzi

          Torna a Salerno la vetrina nazionale dedicata alla formazione, al lavoro e alle politiche turistiche. Si apre oggi (per concludersi domenica) la terza edizione di FareTurismo, un evento promosso dal comune di Salerno, dalla provincia e dalla camera di commercio in collaborazione con l’Ente provinciale del turismo. Oltre alle attivit� di orientamento alla formazione post diploma e post laurea, FareTurismo � un’occasione soprattutto per i giovani alla ricerca della prima occupazione o che intendono avviare un’attivit�. Ma lo � anche per il mondo accademico, che da sempre denuncia il mancato confronto con le imprese sulle politiche formative.

            L’anno scorso, grazie alla rassegna, � stato avviato al lavoro un buon numero di diplomati e laureati che avevano partecipato alle selezioni (circa 600) di Valtur e Club Med. In questa edizione altre aziende turistiche di livello nazionale e internazionale (tra cui Aci travel, Caroli hotels, gruppo Boscolo, Club Med, Grimaldi group, Hotel invest italiana, Jolly hotels, Soglia hotels & resorts, Sol Meli�, Manpower) avvieranno colloqui per la selezione di personale. Finora le figure professionali pi� richieste hanno riguardato qualifiche di basso e medio livello, come portiere d’albergo, governante, ma�tre di sala, animatori per villaggi balneari. Solo una piccola percentuale di giovani ha trovato occupazione per coprire livelli superiori.

              Oltre all’incontro tra giovani e aziende, sono previsti appuntamenti con una trentina di associazioni nazionali di categoria, organizzazioni ed enti (tra cui Formez, Isfol, Touring club italiano) sulle problematiche relative alle prospettive future e alle figure professionali. In cantiere anche seminari con la partecipazione di manager del settore e di rappresentanti del ministero delle attivit� produttive. �� una grande occasione per l’incontro tra domanda e offerta’, afferma Ugo Picarelli, direttore di Leader, la societ� che ha ideato la rassegna. �Oggi il mercato � sempre pi� esigente e lo si affronta con competenza, con una formazione costante e con politiche concrete di sviluppo. Allo stato, da recenti indagini risulta che solo il 3% dei laureati in materie turistiche trova stabile occupazione, mentre permane una sovrapposizione di materie e di docenti: un ginepraio che spesso non riesce a dare un orientamento concreto ai giovani in cerca di occupazione’. (riproduzione riservata)