A Palermo nasce la MediBit

08/10/2002


ItaliaOggi (Turismo)
Numero
238, pag. 15 del 8/10/2002
da Palermo Giorgio Bertoni


PARTIRÀ IL 21/3/03.

A Palermo nasce la MediBit

Un’alleanza strategica tra Milano e la Sicilia, tra la Borsa internazionale del turismo di Milano e Palermo per lo sviluppo strategico del turismo nell’isola. È questa MediBit, la mostra del turismo mediterraneo, presentata ieri a Palermo a villa Malfitano e che si terrà dal 21 al 23/3/03 nel capoluogo siciliano. Una rassegna che vuole valorizzare non solo lo sviluppo dell’offerta turistica dell’isola, ma far diventare Palermo il centro dello sviluppo dell’intero bacino del Mediterraneo. Questo progetto, come ha sottolineato l’assessore regionale al turismo, Francesco Cascio, si inserisce in un più ampio scenario che prevede, da qui al 2007, grazie, soprattutto, a fondi comunitari la nascita di 35 hotel, tre centri congressuali, 7 mila posti barca. Opere che, a regime, dovrebbero portare a 3.500 nuovi posti di lavoro, con una spesa di oltre 220 milioni di euro.

Per realizzare questo ambizioso progetto occorreva però un know how molto sofisticato; per questo, regione Sicilia ed Ente fiera di Palermo si sono rivolti all’ExpoCts di Milano. ´ExpoCts’, ha detto il presidente Adalberto Corsi, ´ha accolto l’invito di collaborare alla nascita di MediBit, con un ruolo di consulenza nella definizione e sviluppo del progetto e di gestione dell’attività commerciale. L’obiettivo primario è fornire agli espositori Bit 2003 una prima occasione di proseguire i contatti con gli operatori dopo l’appuntamento di Milano’. Corsi ha sottolineato il nuovo ruolo che ExpoCts si sta ritagliando nel panorama fieristico nazionale. ´Dopo il passaggio a spa e la possibilità di organizzare eventi anche fuori dalla Lombardia’, ha detto, ´puntiamo a esportare la nostra esperienza in altre zone d’Italia e anche all’estero’.

Di non poco peso il viatico venuto dal d.g. dell’Enit, Piergiorgio Togni. Alle iniziali perplessità per la nascita di una nuova borsa, ha infatti osservato, si è sostituito il pieno appoggio, che riposa su tre cardini: centralità di Palermo, appoggio della regione Sicilia e apporto dell’ExpoCts.