A BRUXELLES IL PASSAPORTO DELLE COMPETENZE E DELLE QUALIFICHE

31/05/2010

31 maggio 2010

A Bruxelles per il passaporto delle Competenze e delle Qualifiche

Si è svolta mercoledì 26 e giovedì 27 maggio a Bruxelles la “QSP Conference”, alla quale per la hanno partecipato Massimo Frattini per la Filcams Cgil e Gabriele Guglielmi in qualità di Presidente dell’Ente Bilaterale Nazionale del Turismo. La conferenza aveva lo scopo di presentare alle parti sociali lo stato di avanzamento del progetto QSP Qualification and Skill’s Passport – Passaporto delle Competenze e delle Qualifiche.
E’ un progetto facente parte del Dialogo Sociale Settoriale Europeo ed ha lo scopo di realizzare una piattaforma informatica per la creazione di un passaporto contenente informazioni sulla corso di studi, le esperienze professionali e le competenze, al fine di favorire gli spostamenti dei lavoratori del settore del turismo (HORECA: alberghi e ristorazione) all’interno dell’Unione Europea.
Alla presenza di una folta rappresentanza di federazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro europei, la conferenza si è aperta con il saluto di Martin Couchman di HOTREC e successivamente di Emilio Fargnoli per EFFAT ed è stato, poi, ripercorso lo sviluppo del progetto QSP, fin dalla sua prima ideazione nel 1993.
Uno dei punti critici del progetto, ampiamente discusso, è la difficoltà di poter definire una lista unica di mansioni da attribuire alle competenze e alle capacità dichiarate dal singolo lavoratore che desidera attivare il Passaporto.
La seconda giornata è iniziata con la presentazione, da parte degli esperti della società affidataria del progetto, dell’aspetto tecnologico dello stesso: come poter avere un sistema in grado di svolgere un compito così complesso quale la gestione di un sito in grado di rispondere in maniera univoca agli utenti di tutta Europa, tenendo conto delle differenze linguistiche.