A 700 mln il giro d’affari cooperativo

17/01/2003



ItaliaOggi (Turismo)
Numero
014, pag. 14 del 17/1/2003
Fabio Donfrancesco


Assemblea Ancst.

A 700 mln il giro d’affari cooperativo

Franco Tumino è il nuovo presidente di Ancst-Legacoop. Lo ha eletto ieri a Roma all’unanimità l’assemblea dell’associazione delle cooperative aderenti alla Legacoop. La direzione ha inoltre indicato come vicepresidente Ferdinando Palanti. Durante l’assise si è parlato ovviamente anche di turismo, settore che sta vivendo un momento difficile e con il futuro legato all’evolversi della situazione in Medio oriente. ´I dati del comparto del turismo sono in ripresa, almeno nell’ambito del sistema Legacoop che è nel suo complesso in buona salute’, ha spiegato Maurizio Davolio, responsabile settore turismo Ancst-Legacoop, nel corso dell’assemblea congressuale che si è svolta ieri a Roma. ´Abbiamo vissuto una fase di duro confronto dalla quale siamo usciti con risultati apprezzabili, considerate le minacce del terrorismo e i venti di guerra che gravano ancora sul settore’.

Il sistema cooperativo vanta oltre 4 mila imprese operanti nei servizi, di cui circa il 10% nel turismo. Nel 2002 il fatturato complessivo è stato di circa 5,5 miliardi di euro di cui 700 milioni venuti dalle imprese turistiche. ´La cooperazione del settore quale modello di impresa che coniuga efficienza, creazione di ricchezza, solidarietà e socialità’, ha spiegato Davolio, ´può divenire un punto di riferimento delle economie sociali, uno strumento di creazione di lavoro e di reddito specie per i giovani’.

Il ruolo delle cooperative attive nel turismo assume anche una valenza di difesa di alcuni valori comuni, come il rispetto dell’ambiente e la ricerca di uno sviluppo ecocompatibile. ´Sotto il profilo politico dobbiamo esprimere pienamente la nostra capacità di soggetto autonomo’, ha sottolineato il responsabile Coop del settore. ´Le nostre imprese turistiche sono fortemente radicate nel territorio, impegnate a diversi livelli nelle aree protette, isole, rifugi, ostelli giovanili e campeggi’. Nel corso dell’assemblea si è deciso di ripetere l’iniziativa, con data ancora da definirsi, della Borsa del turismo cooperativo e responsabile.