9 MARZO, SCIOPERO FIOM, LA SOLIDARIETÀ DELLA FILCAMS CGIL

06/03/2012

6 marzo 2012

9 marzo, sciopero Fiom, la solidarietà della Filcams Cgil

La segreteria Nazionale della Filcams Cgil, nell’esprimere solidarietà alla FIOM, impegnata nello sciopero che la categoria ha indetto per il 9 marzo prossimo, decide di aderire e di partecipare con una propria delegazione alla manifestazione programmata.

“La piattaforma dello sciopero della Fiom, incentrata sulla difesa del Contratto Nazionale, sullo sviluppo e l’occupazione, sulla democrazia sindacale, a partire dall’emergenza democratica in FIAT, sulla difesa dell’art.18, è parte dell’iniziativa generale decisa dalla Confederazione a sostegno dei temi chiave a tutt’oggi in discussione con il Governo” afferma la Filcams Cgil.

La strumentalità delle discussioni intorno all’articolo 18 e la questione ancora aperta della riforma delle pensioni e del mercato del lavoro, sono temi che coinvolgono tutto il mondo del lavoro, impegnato in una difficile stagione di difesa dell’occupazione, di lotta alla precarietà e di affermazione di diritti e democrazia in tutti i luoghi di lavoro.
Non sfugge la gravità di decisioni come quella messa in atto alla Magneti-Marelli, di rimuovere la bacheca de L’Unità, e la scelta della Fiat e di Federmeccanica di mettere in discussione il ruolo del contratto collettivo.

“Nel nostro Paese” prosegue la Filcams Cgil “si sta consolidando l’idea sbagliata che le cause della crisi economica, della disoccupazione e del debito pubblico sono da ricondurre al mondo del lavoro: abbattere le tutele, liberalizzare tutti i servizi, cancellare i diritti collettivi dei lavoratori, peggiorare le condizioni previdenziali, sono soluzioni inaccettabili e di corto respiro.”

La Filcams, che sta vivendo il contratto separato in uno dei settori maggiori come quello del terziario e che è impegnata nella difficile battaglia contro le liberalizzazioni di aperture e orari commerciali che peggiorano le condizioni economiche e di lavoro degli addetti, sta nel percorso di mobilitazione individuato dalla CGIL, che indica nella riduzione delle precarietà e nell’allargamento di tutele e diritti le priorità comuni e unificanti.

Per queste stesse ragioni, la Filcams sosterrà le altre iniziative di mobilitazione decise dalle categorie e dal Direttivo Nazionale Cgil.