8th UNI-Europa Youth Summer School

8th UNI-Europa Youth Summer School
Albufeira, Portogallo 19-21 giugno 2013

Il corso “UNI Youth Summer School” è un corso altamente interattivo che permette ai giovani rappresentanti sindacali che non abbiamo superato i 35 anni, di acquisire e perfezionare le proprie abilità comunicative, relazionali e negoziali.
Attraverso la partecipazione al corso si vuole raggiungere come ulteriore obiettivo quello di mantenere alta la motivazione dei giovani rappresentanti e di focalizzare l’attenzione su quelle che sono le problematiche più sentite riguardanti la categoria dei lavoratori più giovani.
Per raggiungere tali obiettivi, le attività previste dal corso erano caratterizzate da simulazioni e lavori di gruppo che si alternavano a momenti di spiegazione da parte del docente.
Tutto ciò ha facilitato la conoscenza reciproca, permettendo altresì di mettere a confronto le diverse esperienze acquisite durante lo svolgimento del proprio ruolo in ambito sindacale.
Frequenti sono state le occasioni per intavolare discussioni costruttive, volte al raggiungimento di un’intesa tra i diversi membri appartenenti allo stesso gruppo di lavoro.
Al termine di ogni attività di gruppo seguiva un momento di relazione al resto dei partecipanti.
Nella giornata conclusiva ogni partecipante ha esposto al resto della classe un discorso preparato individualmente nel corso dei giorni precedenti e infine, come ultima attività di gruppo, si è messa in pratica una simulazione di una trattativa con l’azienda.
Le problematiche del lavoro giovanile maggiormente sentite, emerse durante il corso, sono quelle legate alla precarietà occupazionale e salariale.
Tuttavia un’idea apprezzabile nata durante queste giornate è quella di istituire dei corsi di formazione tenuti da militanti del sindacato per gli studenti degli ultimi anni di istruzione obbligatoria, in modo tale da dare loro le nozioni di base sul mondo del lavoro e sulle lotte sindacali fatte nel corso della storia; per metterli inoltre a conoscenza dei loro diritti e dar loro così tutti gli strumenti per essere futuri lavoratori più consapevoli e attenti alle problematiche collettive.

A cura di:
Loretta De Angelis